Istituto Musicale di Studi Musicali G. Verdi

Salta ai contenuti
Istituto Musicale di Studi Musicali G. Verdi
 
Sei in: Home Argomenti Bandi di concorso Bando per graduatoria d'Istituto Clarinetto e Teoria, Ritmica e Percezione Musicale
Bando per graduatoria d'Istituto Clarinetto e Teoria, Ritmica e Percezione Musicale
 
 

 

Istituto Superiore di Studi Musicali “Giuseppe Verdi”:

Selezione pubblica per titoli per la formulazione di una graduatoria

d’istituto per le discipline di:

CLARINETTO (CODI/09)

TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE (COTP/06)

anni accademici 2015/16 - 2016/17 - 2017/18

 

Vista la direttiva del M.I.U.R. - Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica - Prot. nr. 3154 del 9 giugno 2011, così come integrata dalle successive Note - Prot. nr. 3516 del 01/07/2011 - Prot. nr. 4707 del 08/09/2011 e Prot. 421 del 15/01/2013;

Vista la necessità di dotare l’Istituto di una propria graduatoria per gli insegnamenti in oggetto

E’ INDETTA

 

Una selezione pubblica per soli titoli per la costituzione di graduatorie utili al conferimento di incarichi a tempo determinato per la copertura delle cattedre per l’insegnamento di CLARINETTO e di TEORIA, RITMICA E PERCEZIONE MUSICALE per gli anni accademici 2015/16, 2016/17 e 2017/18.

Art. 1 – Presentazione delle domande

Coloro che, in possesso dei requisiti generali per l’accesso al pubblico impiego, aspirano all’inserimento in graduatoria, devono presentare apposita domanda in carta libera compilando gli allegati A e B facenti parte integrale del presente bando. La domanda dovrà essere consegnata a mano o spedita con raccomandata A/R, entro e non oltre il termine del 16 aprile 2015. Le domande si considerano presentate in tempo utile se spedite entro la predetta data. A tal fine fa fede il timbro postale.

Il termine indicato è da considerarsi perentorio. Le domande inviate anteriormente alla pubblicazione del presente avviso non saranno prese in considerazione: pertanto coloro i quali abbiano già inviato domanda sono tenuti a ripresentarla, a pena di esclusione, secondo le modalità ed i termini stabiliti dal presente bando.

Il presente bando viene reso pubblico mediante affissione all’Albo dell’Istituto, sul sito internet del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca http://afam.miur.it/ , sul sito dell’Istituto www.istitutoverdi.ra.it e sul sito internet del Comune di Ravenna: www.comune.ra.it .

Per ciascuna disciplina dovrà essere presentata una distinta domanda corredata di tutta la documentazione richiesta dal presente bando.

 

Art. 2 - Allegati

Nella domanda, compilata utilizzando l’allegato A), i candidati devono:

 

  • dichiarare i titoli di studio e di servizio posseduti, indicandoli secondo le modalità previste nell’allegato A.

 

In caso di servizio prestato con contratti di collaborazione o di prestazione d’opera intellettuale il candidato deve indicare gli estremi della procedura pubblica con cui si è proceduto alla stipula del contratto (v. punto A della Tabella di Valutazione Titoli allegata alla direttiva del M.I.U.R. - Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica - Prot. nr. 3154 del 9 giugno 2011).

  • dichiarare i titoli artistico culturali e professionali indicandoli secondo le modalità previste negli allegati A e B.

Con riguardo a questi ultimi, la Commissione ha facoltà, ove ritenuto necessario ai fini di una congrua valutazione, di richiedere al candidato l'esibizione degli originali o di riproduzioni (fotostatiche, o su supporto ottico CD,DVD) dei titoli dichiarati, assegnando a tal fine non meno di dieci giorni. Ciò al fine di limitare il gravoso onere dell'invio a più sedi di voluminosi plichi che, comunque, il candidato può produrre direttamente in allegato alla domanda.

Nella domanda deve essere altresì indicato il domicilio eletto ai fini della procedura di cui al presente bando. Ogni successiva variazione dello stesso deve essere tempestivamente comunicata alla Segreteria dell’Istituto.

L’aspirante è tenuto altresì ad allegare alla domanda:

  • Curriculum vitae et studiorum con firma autografa;
  • fotocopia di un documento d’identità (art.38 del D. Lgs. 443/2000)
  • fotocopia del codice fiscale.

Si precisa che i contenuti dei curriculum e i titoli di cui si dichiara il possesso possono essere autocertificati dal candidato ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000.

L’autocertificazione deve comunque contenere tutti gli elementi e le informazioni necessari previsti dalle certificazioni cui si riferiscono.

 

Art.3 - Commissioni giudicatrici e valutazioni titoli

La valutazione delle domande sarà espletata da apposite Commissioni, presiedute dal Dirigente del Servizio Politiche per l’Università e Formazione Superiore del Comune di Ravenna, dal Direttore o da suo delegato, e da un docente del medesimo Istituto esperto della stessa area disciplinare. Alla commissione è assegnato un segretario.

 

Art. 4 - Valutazione dei titoli

Al fine della predisposizione delle graduatorie, si farà riferimento ai criteri di valutazione individuati nella direttiva ministeriale prot. nr. 3154 del 09/06/2011, che prevedono l’assegnazione di punteggi per i titoli di studio e di servizio e per i titoli artistici, culturali e professionali così ripartiti:

  • titoli di studio e di servizio fino ad un massimo di punti 30
  • titoli artistico, culturali e professionali fino ad un massimo di punti 85

Gli aspiranti che riportino un punteggio inferiore a 24 per titoli artistico - culturali e professionali non saranno inclusi nella graduatoria

Come confermato dalla Nota Ministeriale del 08/09/2011, prot. 4707, nel caso di domande presentate da aspiranti già inseriti nelle soppresse graduatorie nazionali delle supplenze, il punteggio già attribuito va confermato, salvo l'aggiornamento in relazione ai titoli acquisiti successivamente alla data del 14 settembre 1996.

 

Art. 5 - Pubblicazione graduatorie

Le commissioni, al termine della valutazione delle domande e dei titoli presentati dagli interessati, redigono le graduatorie provvisorie che sono rese pubbliche mediante affissione all’albo e pubblicazione sul sito dell’Istituto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, sul sito dell’Istituto e sul sito del Comune di Ravenna.

Eventuali reclami per errori materiali possono essere presentati entro 5 giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie provvisorie.

Dopo l’esame dei reclami e l’adozione, anche d’ufficio, di eventuali rettifiche verrà pubblicata all’albo dell’istituzione la graduatoria definitiva.

Avverso le graduatorie definitive è ammesso ricorso al TAR o il ricorso straordinario al Capo dello Stato rispettivamente entro 60 e 120 giorni dalla pubblicazione.

Decorsi novanta giorni dalla data di pubblicazione delle graduatorie definitive, l’Istituto non assume più alcuna responsabilità per la custodia della documentazione inviata.

Ai sensi dell’art. 71 del D.P.R. 445/2000, l’Istituto potrà procedere in qualsiasi momento ad idonei controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese dai candidati. Nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, oltre all’esclusione dalla procedura e alla decadenza dall’impiego, si applicano le disposizioni penali previste dall’art. 76 del predetto D.P.R. 445/2000.

 

Art. 6 – Tutela dei dati personali.

Ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196, i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso la segreteria amministrativa dell’Istituto per le finalità di gestione della procedura selettiva e saranno trattati anche successivamente all’eventuale instaurazione del rapporto di lavoro per le finalità inerenti alla gestione del rapporto medesimo.

 

Art. 7 - Individuazione del destinatario e stipula del contratto

L’Istituto procederà all’assegnazione dell’incarico a tempo determinato all’aspirante utilmente incluso nella graduatoria.

Si procederà all’assegnazione dell’incarico qualora al momento dell’approvazione della graduatoria il posto sia effettivamente vacante.

 

IL DIRIGENTE

SERVIZIO POLITICHE PER L’UNIVERSITA’

E FORMAZIONE SUPERIORE

Dr.ssa Vanna Moro

Ravenna, 5 marzo 2015